Jump to content

1565608528_ReflectionNebulositybanner.jpg.5b3647faf258fca0cd9c62694d6e7b71.jpg

My OPTIMAL setup for Imaging with C8edgeHD and C11A. Armando Zurlo Setup


Fedele
 Share

Recommended Posts

Please. Use a Translator for now. 

As soon as possibile, i will translate all. 

Setup di Armando Zurlo per Imaging Planetario. Per C8EdgeHd e C11A
Faccio Imaging Planetario da circa 1 anno, in maniera molto intesa ed è un campo su cui sto imparando partendo dalle basi.
Ma se c’è una cosa che ho imparato fin da subito, è il rispetto dei valori di Back Fockus strumentale specifici dio ogni strumento.
Ed io queste cose le ho apprese dall’amico astrofilo Armando Surlo, molto preparato in questa materia, sugli SC e attento conoscitore delle componentistiche ed accessori che il mercato offre per il raggiungimento di questi obiettivi.
Il treno ottico, dalla scelta della Barlow a quella di tutti gli accessori che lo compongono, deve rispettare tale valore.
Il treno ottico si sceglie dunque in base a questo e all’uso che ne devi fare
Questo diventa ancora più stringente nel caso di strumenti con relativamente corto back focus disponibile e in quei telescopi con disegno ottico particolare.
In quest’ultimo caso, rientrano i Celestron Edge HD. E’ un dato poco conosciuto che al superamento dello stringente valore di back focus specifico per ciascun modello della serie (li trovate sulla ben fatta guita tecnica Celestron per questa serie che potete consultare a questo link https://www.celestron.com/pages/white-papers), gli Edge perdono apertura. Tale guida però, non cita i calcoli e valutazioni che qui andremo a fare, poiché non vi si addentra limitandosi a fornire dati di back focus.
Rimanendo sul C8EdgeHD, modello della serie in mio possesso, il backfocus è di 133,35 mm. Per letteratura ed esperienza consolidata tra gli users di tutto il mondo (vedi le discussioni negli anni dei forum internazionali come CN, SLG etc), dati evidenziano come il C8edgeHD perde apertura a partire da 150/160 mm e lo fa con un rate di 2,5 mm ogni 10 mm (in pià a quel valore).
Uso i miei SC (C8EdgeHD, C11A) a f10 per Luna e Sole, con camere adeguate (ASI178 ad esempio), e a F20 con Barlow 2x per pianeti con Camera ASI224MC. E si perché ogni sensore deve lavorare possibilmente intorno alla sua focale equivalente ottimale data da tante cose, in primis le dimensioni dei Pixels che sono di 3,75 nel caso della 224 appunto. Ma su questo non ci addentriamo.
Ho scelto un paio di Barlow modulari, che mi permettessero l’integrazione con più accessori, come il ADC. Queste due Barlow sono la Baader VIP (https://www.baader-planetarium.com/.../vip-2x-modular...) e la 2" Advanced Convertible Photo-Visual Barlow (BARADV) ( https://www.astro-physics.com/baradv).
Queste Barlow si smontano in varie parti e sono compatibili con vari raccordi e accessori, nonché possono lavorare a vari vattori di ingrandimento.
In questo caso mi soffermo sul setup preparatomi da Zurlo per l’uso della AP a 2x per l’uso con ASI224, con focheggiatore esterno Baader BDS per SC oppure senza il pedetto focheggiatore e solo con Baader Click Lock 2” per SC # BP2956220 (percorso ancora più corto!), ed in entrambi i casi con e senza ADC ZWO
Della Barlow in questo caso, sfruttando la sua modularità, utilizziamo solo la parte con l’ottica.
Ed eccolo il setup montato:
Il corpo centrale dell’ADC viene privato del naso e del porta oculari. La lente AP, che espone sia una filettatura maschio M42 che T2, viene avvitata al posto del naso. Sarà essa stessa il naso. Questo perché, con questo tipo di barlow, è bene mettere la lente stessa tra ADC e telescopio.
Un raccordo T2/T2, maschio/maschio, da 2 mm, collega un portaoculari Baader Click Lock al corpo del ADC, previo inserimento di una prolunga T2 da 7 mm.
Il treno realizzato, consentendo di lavorare con la camera alla focale equivalente ottimale, ha una lunghezza di 172,5 mm nel caso dell’utilizzo del BDS (questo accessorio fortemente voluto da me per una mera questione di messa a fuoco precisa, sia manuale micrometrica che elettrica con EAF) e di 126,5 mm nel caso dell’uso del solo Baader Click Lock da 2” (togliendo quindi il BDS).
Nel primo caso sforo di solo 2,5 mm il valore ottimale, valore del tutto trascurabile.
Non sono entrato nello specifico delle singole misure, ragionamenti etc....Ogni setup è specifico per una specifica applicazione.
Ringrazio Armando Zurlo per questo suo meraviglioso mondo di conoscenza. Fate riferimento a lui per i dettagli
fedele

 

f18f0dd1-29fd-47f8-9e26-0bb25014e806.jpg

316102273_10225113072488053_6234642661154777473_n.jpg

0657d7f8-07ce-4fbe-b2a0-248ce59fcafe.jpg

316098895_10225112588235947_7230440991946296406_n.jpg

faa0e4e8-8679-4481-83b3-2f0182df9ecb.jpg

4c0a0b85-6db6-4e9b-8791-90cffe423256.jpg

d9759b7a-497e-4d0a-80dd-9e8d8aa0d70a.jpg

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. By using this site, you agree to our Terms of Use.